« Vai al sito CNGEI

CNGEI Spinea

Giovani, impegno, storia

- 22 Febbraio

“In fondo, andiamo tutti verso lo stesso mare…” | #WTD2019

4. La Guida e lo Scout sono amici di tutti e fratelli di ogni altra Guida e Scout
4. L’Esploratore è amico di tutti e fratello di ogni altro Esploratore/Esploratrice

Per la Giornata del Pensiero, la Compagnia Jolly Roger insieme al Clan AGESCI Brownsea, per continuare la bella esperienza del Campo Invernale, ha proposto alle comunità capi un momento di confronto e condivisione, nel vero spirito di questa Giornata.

 

IL VIAGGIO CONDIVISO

Vivere lo scoutismo significa educare alla fratellanza, alla collaborazione, al pluralismo, alla pace. Fare scoutismo in due gruppi, o associazioni diverse senza incontrarsi, senza intrecciarsi, senza contaminarsi, significa non vivere lo scoutismo appieno. Queste scolte e questi Rover lo hanno capito e interiorizzato. Il campo invernale gemellato tra il Clan dell’AGESCI e la Compagnia del CNGEI di Spinea nasce dalla volontà dei ragazzi e delle ragazze di conoscere vicendevolmente l’altra realtà scout, scoprirne le differenze e i punti in comune.

Su loro idea hanno promosso un percorso di avvicinamento e di collaborazione che è stato contagioso: hanno promosso l’esigenza di vivere la diversità come ricchezza. Hanno scoperto, anche, nelle somiglianza, lo spirito vero, genuino, originale dello scoutismo. Quello di BP. Hanno messo in pratica l’essere amico e fratello di ogni altra Guida, Esploratore, Scout.

Oggi ricorre universalmente il Thinkin’ Day. Ricorre per tutti noi, per ricordarci soprattutto la promessa e lo spirito comune che ci uniscono, pur nelle differenze. In questa occasione, in questa sera intendiamo vivere una proposta di fratellanza che non ha altro che la pretesa di iniziare un percorso, un “viaggio condiviso che ci consente di lavorare insieme e apportare un cambiamento positivo nelle nostre vite, nelle vite degli altri e nella società”.

Come il fiume che quando nasce è esile ma impetuoso, non sa dove sfocerà, quanto lungo sarà, quanta acqua porterà, quali ostacoli affronterà. Sul nostro fiume navighiamo con la nostra canoa. A volte il fiume è davvero agitato, bisogna faticare per restare ben saldo e schivare le rocce. A volte è calmo, silenzioso, è piacevole rilassarsi sulla canoa. Lungo il fiume ogni tanto si ritrovano i compagni di viaggio, proprio per condividere la Strada. Alla fine ci siamo ritrovati, come sempre. Il nostro viaggio prosegue sempre così, alcune parti del fiume preferiamo affrontarle da soli mentre in altre ci ritroviamo e navighiamo fianco a fianco. Certo, alla fine, andiamo sempre tutti verso il mare…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: